Etica hacker e anarco-capitalismo

etica_3d

Etica hacker e anarco-capitalismo

8,90

Categoria:

Descrizione prodotto

Che cos’è l’anarcocapitalismo? Come si relaziona con le tecnologie digitali?
Un vademecum per ricordare che la tecnica non è mai neutra, apre delle possibilità e per questo ci mette sempre di fronte al nostro rapporto con il potere. E al rischio di stabilire un dominio, sugli altri e su di noi.
Questo agile volume raccoglie alcune riflessioni a cui si è dedicato il gruppo Ippolita negli ultimi anni, in parte inedite e in parte uscite in versione ridotta su riviste, blog e quotidiani, rielaborate per questo libro che può servire all’occorrenza come strumento di analisi delle trasformazioni dell’era digitale e al tempo stesso come strumento di sovversione.
Si parte da una analisi sulla storia dei libertariani, per arrivare ad affrontare i temi più attuali: social network, Big Data, motori di ricerca, monete digitali.
Un volume agile e indispensabile per districarsi nel mondo della rete.

IPPOLITA è un gruppo di ricerca e formazione interdisciplinare attivo dal 2004. Conduce una riflessione ad ampio raggio sulle “tecnologie del dominio” e i loro effetti sociali. Pratica scritture conviviali in testi a circolazione trasversale, dal sottobosco delle comunità hacker alle aule universitarie. Tra i saggi pubblicati: Anime Elettriche, La Rete è libera e democratica. FALSO!, Nell’acquario di Facebook, Luci e ombre di Google, Open non è free, Tecnologie del dominio. Per Milieu edizioni ha pubblicato Il lato oscuro di Google.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Etica hacker e anarco-capitalismo”